Iscriviti al feed "Il Chicco di Sale"

domenica 9 gennaio 2011

Una giornata divertente: istruzioni per l'uso

Come fare di un sabato una giornata fantastica? Di seguito si può leggere una ricetta veloce-veloce da realizzare abbastanza facilmente:
Ingredienti: 1 Sabato; 1 Bel tempo assolato; Persone con cui si sta bene insieme (quantità a piacere).
Preparazione: Ci si sveglia sul presto e si va su, dopo circa un'ora, arrivando in prossimità delle piste, si scende dall'auto e si assaggia la neve per assicurarsi che sia buona (di solito è buona anche se poca, se non dovesse esserlo bisogna restare tranquilli: lo diventerà).
A questo punto, zainetto sulle spalle e sci ai piedi si fa così:

a) per prima cosa si beve un po' e si scia un po'...
b) a 'na certa si mangia, si beve e dopo si scia ancora...
c) passato un altro po' di tempo si rimangia, si ribeve e si torna a sciare...
d) appena il sole inizia a nascondersi dietro le punte bianche, svuotato ormai lo zainetto (di ognuno!), è necessario scendere per andare ancora a bere e poi ci si può preparare, con calma, per tornare a casa.
Infine, per dare un tocco di eleganza ed originalità alla ricetta, sulla via del ritorno, si può aggiungere una fermata alla "bottega dei sapori locali", tanto per assaggiare qualche bocconcino tipico e mandare giù un bicchiere.

Solo una cosa non si capisce: perché mai, arrivati a casa c'è sempre qualcuno che chiede "...ma dove siete stati?!"

lunedì 14 giugno 2010

Vacanze e riposo

Si, è proprio giunto il momento... Sento quel tipo di stanchezza che non è solo fisica, e poi, già da qualche settimana si comincia a parlare di ferie e si sa, quando se ne inizia a parlare, si inizia anche a desiderarle.
Così ora avrei la necessità di staccare un po' la spina, di liberare la mente, e mi sto organizzando: l'obiettivo sarebbe 25 giorni di vacanza seguiti da 25 giorni di riposo!
Ho solo una grossa perplessità: come si fa a tornare alla routine dopo soli 50 giorni? Troppo difficile!
E allora, forse, è meglio continuare a lavorare!

venerdì 25 dicembre 2009

Riprendiamo dagli Auguri!

Quant'è bello il Natale!!!!
Voglio fare gli auguri a tutti! A tutti coloro che mi vogliono bene, agli amici di sempre, ai nuovi amici, a quelli che vedo tutti i giorni e anche a quelli che incontro raramente, ai vicini di casa, a chi mi prepara il caffè, a chi mi fa rifornimento sempre con il sorriso sul viso, a chi al banco mi pesa il prosciutto e a chi mi fa lo scontrino. Voglio fare gli auguri a chi mi porta la posta, a chi mi aiuta nel lavoro(?!), ai colleghi che mi sopportano, ai ragazzi del calcetto, a quelli della birra, ai vicini di posto in curva, sempre pronti a cantare e agitare le sciarpe coi colori della nostra squadra. Tanti auguri al canuto signore che passa tutte le mattine in bicicletta, a tutte le persone che conosco, quelle che ogni giorno mi salutano con un cenno della mano o della testa e anche a quelle che non mi salutano; auguri a tutti i miei allievi, quelli di oggi e quelli di ieri, a chi leggerà queste righe e a chi non saprà mai della loro esistenza, ai miei cani e a quelli che mi abbaiano quando passo per strada: Auguri a Tutti!
Buon Natale!


P.S.
Gli auguri sono estesi alle famiglie di ognuno!



giovedì 3 settembre 2009

Torno al RomagnaCamp

In realtà ho sempre avuto in mente fin da quando, mesi fa, ho avuto le prime notizie che Luca stava lavorando alla sua organizzazione, di partecipare al nuovo RomagnaCamp. La decisione definitiva, però, l'ho presa poche ore fa, grazie al fortunato incastro di un paio di situazioni che mi ha liberato il weekend e al fatto che posso contare sull'ospitalità di mio cognato a mezz'ora di auto dal Boca Barranca. Così, dopo la partecipazione indimenticabile all'edizione del 2007, tornerò volentieri a Marina Romea per trascorrere la giornata di sabato ritrovando tanti amici con cui parlare di cose che mi piacciono. Spero che sarete tutti lì!

domenica 23 agosto 2009

Fabrizio Spaziani cugino amico eroe. Il saluto

Precipita un elicottero del 118 sulle Dolomiti durante un intervento, muoiono i 4 occupanti del velivolo e pensi: “poveretti, non lo meritavano”. Poi pian piano ti viene il dubbio che la tragedia possa esserti molto più vicina di quanto sembrava all’inizio, infine realizzi che ti ha preso in pieno, che un parente, molto più amico di quanto il tempo trascorso insieme possa far immaginare, una persona di cui spesso parli per fissare un riferimento, un esempio, ha perso la vita.

Sin da quando, bambini, zio Dario ci portava sulla neve, Fabrizio è stato uno dei miei modelli da seguire, per il trasporto con cui faceva le cose e per il suo saper essere sempre coinvolgente: frequentavamo le elementari e nessun altro avrebbe potuto insegnarmi ad andare sullo skateboard, allora ancora sconosciutissimo.
Eravamo piccolissimi e già gli era scoppiata, irrefrenabile, la passione per la montagna, così quella sera (eravamo in un ambulatorio, forse a Ceccano – se non ricordo male) in cui mi disse che da lì a poco avrebbe lasciato la nostra Ciociaria, tanto cara ma troppo piatta, per andare a fare del bene sulle Dolomiti, ero contentissimo per il suo sogno che si stava realizzando e molto meno triste per il fatto che andava via: sapevo che ci sarebbe sempre stato, anche se lontano. Nei miei ricordi, nelle mie opinioni, nei miei gesti di ogni giorno, molti dei quali sono emuli dei suoi, sono ispirati dai suoi comportamenti, dalle sue parole, dai suoi insegnamenti.
Ha vissuto intensamente con la felicità raccolta nel salvare tante vite, nell’andare a prestare soccorso ai terremotati abruzzesi e anche nel salire sulla seconda vetta del mondo e se qualcuno penserà che ora non c’è più si sbaglia: Fabrizio c’è. Ci sarà sempre. Uno dei miei riferimenti: quello inarrivabile.

lunedì 20 aprile 2009

Certi lunedì...

Certi lunedì vorresti proprio che fosse venerdì.

domenica 12 aprile 2009

Pasqua 2009





Rivolgendo il pensiero soprattutto a coloro che porteranno questa Pasqua 2009 come una cicatrice nell'animo, senza la consueta gioia, ma con una grande speranza, voglio comunque inviare una infinità di auguri!

domenica 29 marzo 2009

Mac o PC, Leopard o Windows? Continua la diatriba... W Linux!!!

Tutto nasce perché il caro Fra, probabilmente interessato a sostituire l'hard disk del suo macbook, arriva a leggere la mia ormai antica guida su come eseguire l'operazione e viene colpito dalla frase
"Il mio macbook è un 13” (che nonostante la CPU Intel Core 2 Duo da 2GHz e i 2Gb di Ram resta un hardware di mediocre qualità soprattutto per il chip grafico che utilizza memoria condivisa e non è un fulmine di guerra: Apple è andata un po’ al risparmio, ma si è fatta pagare come se fosse la Rolls-Royce dei computer!) ed aveva un hard disk da 80Gb, un po’ piccolo per poter contenere i tre (!) sistemi operativi che volevo installare."

In particolare è l'hardware di mediocre qualità che lo infastidisce così lascia il suo primo commento un po' fuori dalle righe:
"Hardware di mediocre qualità?!?!?!?!?
Quando l'hai comprato era ottimo anzi il miglior portatile della storia se nn sei un fissato maniaco dei numeri!!!!
È un portatile ke fara il suo dovere per 7-8 anni cosa ke un sony vaio starpompato nn fa!!!!
La skeda grafica se nn c giochi fa tutto egregiamente e l'hai pagato quello ke vale
A quest'ora io avrei gia preso 2 hp da 700 euro per avere solo incazzature mentre il mio macbook nero mi durera ancora 3-4 anni restando sempre una skeggia."

Ho risposto, devo dire la verità, un po' seccato dall'insulto (che non riporto e che ho tolto dal commento) e dal tono:
"Carissimo non meglio identificato FRA (anzi meglio identificato in Francesco Co********), io non so chi ha tentato di insegnarti l'educazione, ma di sicuro non ha fatto un buon lavoro o forse ha avuto uno di quegli allievi proprio duri di comprendonio. Non ho nessuna voglia di fare il loro lavoro dicendoti che NON puoi andare a casa di altri insultandoli, gridando e volendo imporre la tua opinione. Comunque non preoccuparti, ho editato il tuo commento togliendo le parolacce e rimettendo tutto in minuscolo come si addice ad un corretto commento. Fatto ciò ti ribadisco che sono convinto di aver fatto un pessimo affare comprando il macbook (che ancora ho esclusivamente perché non riuscirei a rivendere ad un prezzo decente) e che un portatile barebone (per capirci di quelli con cpu, ram e hdd venduti a parte da scegliere tra vari modelli e caratteristiche) della più scarsa qualità costerebbe oggi 1/4 del mio macbook ed avrebbe prestazioni quadruple. Risultato: 16 volte meglio! Questa è la mia opinione, tu resta pure della tua (non volevo certo dire che tutti i possessori di hardware Apple sono dei coglioni - anche se lo penso!), la cosa non mi sconvolge per nulla!"

A questo punto Fra ha riattaccato l'arcinota campagna del mac-fan con altri 2 commenti:
"prima di tutto nn dovresti pubblicare i miei dati personali...
secondo la realtà è che il fatto che mac è meglio è un dato di fatto nn un punto di vista come dicono i win-utenti per autoconvincersi.
Ormai con il relativismo imperante in cui viviamo tutti si sentono in diritto di esprimere opinioni su cose che sono invece delle realtà nn opinabili!!!
Tutta questa gente si masturba a pensare ai ghz i gbyte, a smanettare e a perdere la vita dietro un oggetto come un altro quale è il computer come se fosse invece una cosa viva...
odio i nerd smanettoni da strapazzo!!
Il pc è un mezzo per lavorare e il mac questo lo fa meglio punto.
Leopard è mooooooooooolto piu veloce di vista anche con 1 ghz in meno e 3gb in meno di ram rispetto a un pc!!!!!!!!!!!!Leopar gira (oviamente nn bene ma gira) sugli imac del 99!!!!!!!!!! Vista gira al limite dell’inutilizzabile su notebook di fascia bassa di ultima generazione tantevvero che molti fanno il downgrade a XP su pc nuovi!!!!!!!! oppure provate vista su un vaio top gamma di 3 anni fa!!!!!!!!é tanto se s’installa!! Leopard sui primi macbook è UNA SCHEGGIA!!!
Oppure provate a fare montaggio video su un pc con vista (ma anche xp) con 1 giga di ram e una scheda video da 64 mega (i primi macbook) e vedrete che non è possibile avere risultati appena accettabili…Stessa configurazione con un mac con leopard (ma anche tiger) e l’editing con imovie o il fotoritocco o qualunque cosa CONTEMPORANEAMENTE e il tutto è liscio come l’olio…LEOPARD SI AVVIA IN 30 SECONDI (OPERATIVO, NN LA FINESTRA D LOGIN E TUTTO DA CARICARE) SU MAC DI 3 ANNI FA!!!! VISTA SUPERA IL MINUTO SULLE WORKSTATION IIMMAGINATE SU UN PORTATILINO DA 400 EURO!!!!NON HA VIRUS, SPYWARE E ALTRI SOFTWARE MALIGNI TIPICI DI WIN E NN XKE è POCO DIFFUSO(LUOGO COMUNE DA IGNORANTI)MA XKE LA BASE UNIX NN PERMETTE AD UN ESEGUIBILE COME UN VIRUS DI AGIRE!!!DOVREBE CHIEDERTI LA PASSWORD DI AMMINISTRATORE PER FARE DANNI XKE L’UTENTE NN è MAI LOGGATO COME ROOT COME AVVIENE IN WIN!!!QUESTO LO SAnno quelli che criticano mac E COMPAGNIA BELLA????
IL MAC NN SI FRAMMENTA ED è VELOCE COME QUANDO L’HAI COMPRATO ANCHE DOPO 2 ANNI DI STRAUTILIZZO E CAMBIAMENTO DI MILLE APPLICAZIONI!!!!NON VA MAI E DICO MAI FORMATTATO, NON CRASHA MAI AL MASSIMO SI PUO BLOCCARE UN APPLICATIVO SENZA INTERFERIRE MINIMAMENTE SUL SISTEMA!!!!OGNI SOFTWARE O APPL. è TOTALMENTE INDIPENDENTE DAL SYSTEM, NN MODIFICA REGISTRI E ALTRE CAZZATE ALLA WINDOWS!!!è TUTTO A COMPARTIMENTI STAGNI E AL TEMPO STESSO TUTTO INTEGRATO AL PUNTO CHE FAI TUTTO COL DRAG AND DROP TRA QUASI TUTTI I PROGRAMMI!!!
Tutti quelli che per qualche motivo provano un mac(intendo provano a comprarlo non a usarlo 2 minuti o per fare una recensione) non tornano mai indietro..perche? non c’è recensione che, per quanto imparziale, sia veritiera..semplicemente per avere un’idea bisogna possedere entrambi i sistemi…e la sensazione che si ha usando un mac è che usi un oggetto che FUNZIONA, proprio come funziona una calcolatrice o un tostap"...

e poi ancora:
"per quanto detto sopra rinuncio anke a 100 gb di hd e 1 ghz sulla cpu..
CHI SOLO PARAGONA WIN A MAC NN HA IDEA DI QUELLO KE DICE...LA VELOCITA, LA SICUREZZA, LA COSTANZA SONO IMPAREGGIABILI...è COME PARAGONARE 2 OGGETTI DIVERSI...IL MAC FUNZIONA UN PC CON WIN NO, COME NN FUNZIONEREBBE UN MAC CON WIN..."

a questo punto, visto che la diatriba è stata portata avanti per anni da personaggi molto più autorevoli di me e che sono troppo incasinato per i cavoli miei da rimettermici in mezzo ancora, vorrei semplicemente chiudere (se Fra vuole) esprimendo qualche concetto definitivo:
  1. Sono un fissato maniaco dei numeri: ho studiato matematica, i numeri sono una mia grande passione insieme all'astronomia e per diverso tempo mi sono occupato di elaborare i numeri di alcune grosse aziende, ma non è per questo che non credo che il macbook sia mai stato il miglior notebook della storia: certamente ha molti pregi ma anche dei difetti...
  2. Se mi si dice che stare sul bagnasciuga di una spiaggia tropicale con un grosso bicchiere di Piña Colada a prendere il sole tutto il giorno sia meglio di fare i lavori forzati in una cava di pietre, allora sono d'accordo, ma di certo non posso essere sicuro (e non può esserlo nessuno) che il mac è meglio. E chiaramente, ancora meno può essere un "dato di fatto": può essere il meglio per qualcuno e non per altri, ma restiamo nel campo delle opinioni, almeno io non ho certezze nè in questo e nè in tante altre cose... Anzi, una delle poche certezze che ho e che è meglio non avere certezze: i veri dati di fatto, le realtà non opinabili sono poche e facilmente verificabili, per di più, per esperienza posso consigliare di farsi venire molti dubbi quando la stragrande maggioranza la pensa in maniera diversa: spesso ha ragione lei!
  3. Non credo che qualcuno debba insegnarmi qualcosa sulla stabilità, la velocità, la sicurezza di Mac OSx: mi occupo di informatica da 25 anni, ho conosciuto il Macintosh quando molti degli attuali possessori di Macbook e iMac non erano ancora nati e non mi sono ritrovato un macbook perché mi è stato regalato, nè l'ho comprato per usarlo 2 minuti o per fare una recenzione: io lo uso per lavorarci(!) ed infatti ci ho messo su (sono stato costretto) un hard disk più grande con 3 Sistemi operativi aggiungendo accanto al Mac OSx anche Linux e Windows.
  4. Non sono uno che prende soldi da Microsoft (almeno non più), ma non ho esitazioni ad affermare che Windows funziona, non piace neanche a me, ma funziona: sono quasi 10 anni che non ho un crash sul mio PC e chiunque può installare qualunque stranissima periferica e diavoleria varia senza essere uno scienziato informatico.
  5. Non ho nai parlato male di Mac OSx che lo ritengo ottimo, ma più di tutti mi piace Linux.
  6. Linux lo preferisco ma non posso dire che è un dato di fatto non opinabile che sia il miglior Sistema Operativo sulla faccia della Terra!
  7. Il discorso è nato perché ritengo l'hardware del macbook non di grande qualità e tutto è riassunto nell'ultima frase che mi scrive Fra dandomi ragione: "...come non funzionerebbe un mac con win" APPUNTO. Significa che il suo HARDWARE non è migliore, non fa funzionare qualcosa che altri hardware non riescono a far funzionare, l'assemblaggio, l'ingegnerizzazione, ma anche solo le plastiche usate NON sono migliori di quelli di HP, di Asus, di Sony o di Dell! Bastano 2 sole prese USB? Non sarebbe stato più utile un'altra cavolata invece di quella mela accesa sul dorso? Che so, magari anche un semplice led che segnala l'attività dell'hard disk? Tanto per dire la prima stupidaggine che potrebbe venire in mente...
Insomma, per come si fa pagare, Apple non dà niente di più e pare proprio che voglia approfittarsi dell'amore che gli riservano gli appassionati e la cosa non mi piace, così, visto che per me il Mac non è una religione continuerò a criticare le speculazioni che fa e continuerò a pensare che un notebook equipaggiato con hardware di buona qualità e la mia distribuzione Linux preferita sia moooolto meglio di qualsiasi macbook.
E' così che la penso.

domenica 8 marzo 2009

8 Marzo - Festa della Donna. Non mi piace!

Oggi è l'8 marzo. Oggi è la Festa della Donna. Una festa che non mi è mai piaciuta. Va bene il significato storico (che, tra l'altro, è andato ormai completamente perduto, trasformando una importante ricorrenza in un festa ormai dal solo sapore commerciale e politico), ma è il principio che non mi sta bene: perché una giornata dell'anno dedicato alle donne? Sono fermamente convinto che loro, le donne, non meritino un trattamento del genere. Per quanto mi riguarda continuerò a considerare dedicati a tutte le donne del mondo anche i 182 giorni dell'anno precedenti l'8 marzo e i 182 successivi: mettetela come vi pare ma per me tutto l'anno è la festa della donna! E' per questo che oggi aggiungo i miei auguri a tutti gli altri che le rappresentanti del gentil sesso riceveranno, ma intendo tenerli validi per tutti i prossimi 12 mesi, ringraziandole (mai abbastanza) per tutto ciò che fanno ogni giorno.